ESCAPE='HTML'

Porcupine Lake è un racconto che illustra la crescita della protagonista Bea, attraverso un viaggio estivo nel nuovo paese del padre. Bea, infatti, acquisisce esperienza nei confronti dell’amore, sia spirituale che fisico, attraverso il personaggio di Kate, la ragazza con cui fa amicizia non appena arriva a casa del padre. Il rapporto che si instaura tra le due inizia ad avere fondamentale importanza per Bea, che utilizza quest’ultimo come riparo dalle aspre e dure vicende familiari da cui è completamente soffocata, come il travagliato rapporto tra i genitori.

La totale inerzia che caratterizza Bea fino a quel momento si spezza per merito dell’intensa relazione che sta vivendo: infatti, questa la porta ad abbandonare le sue paure e a compiere un gesto estremo e, per esplicitare il dolore procurato dalla separazione da Kate, Bea si getta dalla macchina in corsa della madre con l’unico scopo di tornare in ospedale, dove risiedeva la compagna per via di una contusione causatale dal fratello.

Infine il film si conclude con il ricollegamento ad uno dei momenti fondamentali del lungometraggio, in cui le ragazze si scambiarono un segreto, recluso allo spettatore. Questo istante rappresenta la totale intimità tra le due e, celando le parole il regista, lascia più spazio all’interpretazione del pubblico.

Il ritmo risulta lento per esaltare ogni espressione e stato d’animo della protagonista. Per quanto riguarda l’esperienza amorosa tra Kate e Bea, il messaggio che arriva non è d’amor omosessuale ma di solo amore, puro e semplice come Bea.

Davide Toscanelli

 


Porcupine Lake è la storia di due ragazze, due caratteri con storie e situazioni familiari molto differenti, che però trovano un punto di incontro instaurando un rapporto di profonda amicizia e fedeltà.

Beatrice e la madre  si trasferiscono da Toronto in periferia presso il lago Porcupine per trascorrere l'estate: questa sarà un occasione di riunificazione per la famiglia, divisasi dopo la separazione dei genitori. Lo scenario familiare è caratterizzato da una situazione di instabilità a causa dei continui litigi e dell'insoddisfazione e sfrustrazione della madre, la quale, spesso in disaccordo con il padre riguardo l'educazione della bambina, assume un atteggiamento contraddittorio, prima spingendo la figlia a farsi nuove amicizie e poi cercando di privarla del rapporto con la sua nuova amica Kate.
Kate invece proviene da una famiglia particolare in cui spicca l'assenza di una madre e un fratello violento che la spingono ad allontanarsi e a crescere autonomamente.

L'amicizia tra le due vede Kate come una sorta di tutor o insegnante per Bea, ancora ingenua e inconsapevole di molte delle cose che l'amica le mostrerà.
Le loro "avventure" si sviluppano sulla curiosità e la voglia di sperimentare che le vedrà complici, a dispetto delle famiglie contrarie a questo rapporto.

Una storia articolata che altro non è che uno sguardo rivolto a delle realtà molto diverse tra loro e a come le si può evadere.

Lolablu Reggio